Blog
Library

Professional FilmMaker: 25 lezioni pratiche di Regia e Riprese Video

Features Includes:
  • Self-paced with Life Time Access
  • Certificate on Completion
  • Access on Android and iOS App

Course Preview Video

Description

Grazie allo sviluppo continuo della tecnologia, che ha semplificato e alleggerito i mezzi di ripresa audio e video, oggi chiunque ha la possibilità di realizzare un video o addirittura un film di qualità professionale. Ma se tutti imparano in fretta a pigiare pulsanti, pochissimi hanno la possibilità di apprendere le regole del linguaggio cinematografico. La grammatica e la sintassi della comunicazione audiovisiva , che vi permettono di raccontare cose che gli altri capiscano, vengono confuse a appesantite in scuole e corsi di taglio più intellettuale che pratico. Il nostro Corso si svolge tutto sul set, "on the road" e permette a tutti di realizzare lavori professionalmente corretti. Sarà possibile trarre profitto dalle lezioni anche utilizzando la vostra piccola videocamera o il vostro cellulare. Il Corso è arricchito anche da un glossario e da numerosi esempi di moduli di produzione.


Basic knowledge
  • Questo Corso è per tutti. Per chi ha intenzione di girare il suo primo film ma anche per il fotografo che vuole passare al video, per il manager che deve valutare i lavori degli altri, per il cameraman che vuole cimentarsi nella regia, per chi non ha mai "osato" avvicinarsi a questo linguaggio scoraggiato dagli approcci proposti, per chi è obbligato, per mancanza di budget, a realizzare prodotti da solo o semplicemente per chi vuole riordinarsi un po' le idee, questo corso pratico è l'ideale

What will you learn
  • Il Corso Professional FilmMaker insegna in modo pratico a stare sul set, a stare dietro a una camera, a tenere in mano un microfono. Non avrà importanza la qualità della camera o del microfono che utilizzerete. Potreste avere una DSLR o una MiniDV, un registratore a cassette o un DAT, o semplicemente un microfono sulla vostra stessa telecamera. In questo corso imparerete come fare una ripresa, perché farla in quel modo, come fare la ripresa successiva. Imparerete a scrivere con la vostra camera. Per diventare scrittori, si sa, non è necessario Word, ma occorre talento nell'uso della lingua. Per diventare filmmaker è esattamente la stessa cosa.


  • NOTA

In questi ultimi anni, con la diffusione e l'evoluzione del telefono cellulare, dei tablet con telecamere e microfono, con il progresso e la semplificazione della tecnologia audiovisiva, ognuno di noi dispone di nuovi strumenti di comunicazione fino a poco tempo fa patrimonio solo dei professionisti del cinema e della televisione.

Un solo piccolo apparecchio ci consente di avere, in alta qualità, macchina fotografica, telecamera e microfono, oltre che un ventaglio di possibilità grafiche fino a ieri impensabili.

Eppure, fotografia, video e audio hanno un linguaggio preciso con una grammatica e una sintassi ancora sconosciuta ai più.

Quasi tutti noi oggi utilizziamo strumenti affascinanti, potenti e straordinariamente efficaci in modo improvvisato, limitato e anche molto spesso sbagliato.

Il nostro corso di scrittura audiovisiva intende fornirvi tutte quelle conoscenze di base del linguaggio che permettono un impiego di questi nuovi strumenti di comunicazione, migliore e più soddisfacente per chi trasmette e per chi riceve un audiovisivo.

Come si riprende un soggetto, come si compone una inquadratura ("framing"), come si può ottenere il massimo dei risultati da questi strumenti... Lezione dopo lezione, imparerete a "scrivere" con l'audiovisivo, avvicinandovi alla possibilità non solo di documentare al meglio un avvenimento di cui siete protagonisti, ma anche di realizzare un prodotto di pura fantasia se non un vero cortometraggio. Se non si conoscono le regole ad esempio del campo ("angle of view") e controcampo ("reversed angle"), riprendendo in modo sbagliato due persone che parlano insieme, sembrerà al momento del visionamento che fossero impegnate nella conversazione con altre persone e non con quella che avevano davanti. Panoramiche(“pan”), soggettive (“point of view (POV) shot”), piani sequenza (“sequence shot”), stacchi (“cut”), sono tutti elementi di un linguaggio che hanno un preciso significato espressivo.

  • Conoscere questo significato vuol dire comunicare meglio agli altri le proprie idee e le proprie fantasie.
Course Curriculum
Number of Lectures: 25 Total Duration: 01:42:45
Reviews

No Review Yet